Lettera alla famiglia

“Famiglia mia,

sono quasi 4 mesi che sto percorrendo il programma Narconon per tornare a vivere felice e pulito.

Questo programma e questo “distacco” da voi mi ha fatto capire quanto male vi ho fatto nel corso di questi 11 anni… Per quanto mi abbiate fatto crescere con dei principi, educazione, rispetto e umiltà, purtroppo ho cercato sempre la via sbagliata, facendo sempre e tutto di testa mia.

Da quando sono qua ho realizzato cosa davvero è essere liberi e felici. Ho pensato a tutte le volte che vi ho fatto preoccupare: dispiaceri, ansie e delusioni… e questo mi ha fatto davvero molto male. Non pensate di aver sbagliato o di avermi cresciuto in modo non giusto, non datevi delle colpe…perchè siete, siete stati e sarete sempre una famiglia fantastica, pulita e onesta: siete per me fondamentali ed essenziali.

Chiamando il Narconon Piemonte, dopo tutto quello che vi ho fatto passare, è stata un’azione di una famiglia disperata, però con dei valori, unita, come poche famiglie in questo mondo avrebbero fatto per il proprio figlio.

Mi avete fatto rinascere un’altra volta e ora, da uomo libero e pulito, vi dimostrerò il vero Fiore: che sarà in grado di essere un braccio destro per papa, un uomo di casa per mamma, un fratello maggiore per le mie sorelline e ovviamente un “papa-zio” per la mia gioia (nipotina) Sofia.

Concludo dicendo che non finirò mai di ringraziarvi di essermi stati sempre vicino e  di avermi fatto ritornare il sorriso, in poche parole mi avete ridato la vita.

GRAZIE FAMIGLIA MIA!!!” – Fiore

 

Narconon Piemonte - Liberati dalle droghe per davvero!